pixel

Wat Ratchaburana

Wat Ratchaburana è situato lungo il corso del fiume Nan, in centro a Phitsanulok, nelle vicinanze del Wat Nang Phaya e del Wat Phra Si Rattana Mahathat. Vedi Mappa

Il tempio fu costruito nel corso del XV secolo, durante il regno di Trailokkanat (1448-1488), sovrano del Regno di Ayutthaya.

Descrizione del complesso

La Chedi

Ultimata nel 1463, la chedi rappresenta la struttura principale del complesso.

Secondo la leggenda, all’interno della cripta sono custodite delle reliquie del Buddha.

La struttura è costituita da un enorme basamento ottagonale a gradoni, alla sommità del quale sono presenti otto stupa minori poste in corrispondenza dei vertici.

Il tronco superiore della chedi, realizzato con la classica “forma a campana” (sezione circolare), è decorato con una serie di spire concentriche (stile Singhalese).

La chedi fu restaurata una prima volta durante il regno di Mongkut (Rama IV, 1851-1868) e, successivamente, dal Dipartimento delle Belle Arti Thailandese (1990).

La Biblioteca (Ho Trai)

Situata vicino alla chedi principale del complesso, la Libreria (Ho Trai) è l’edificio all’interno del quale sono custoditi le scritture della dottrina buddhista (Tripitaka).

Realizzata a pianta quadrata, la struttura è caratterizzata da due livelli distinti.

Il piano terra, costituito da una serie di colonne circolari, ed il piano superiore, caratterizzato da una terrazza perimetrale e da un piccolo locale posto centralmente.

La copertura della Libreria, realizzata interamente in legno, è particolarmente elaborata.

I quattro timpani sono decorati con intarsi dorati su sfondo rosso.

La Viharn

La Vihara (Sala dell’Assemblea) è caratterizzata da uno stile architettonico tipico del Regno di Sukhothai.

Il timpano della facciata frontale, decorato intarsi dorati su sfondo rosso, è caratterizzato da una immagine dorata del Buddha nella postura del Bhumisparsha Mudra.

Le pareti interne della struttura sono decorate con dipinti realizzati durante il regno del sovrano Mongkut (Rama IV, 1851-1868).

Nel 1993 i dipinti sono stati maestralmente restaurati dal Dipartimento delle Belle Arti Thailandese.

La Mondop

Situata in prossimità della Vihara, c’è una Mondop (o Mandapa) recentemente restaurata.

La struttura, realizzata a pianta crociforme, presenta una copertura particolarmente elaborata, finemente decorata con intarsi dorati su sfondo rosso.

L’interno della struttura, caratterizzata da colonne color rosso, custodisce una splendida immagine del Buddha in stile Sukhothai.

La Ubosot

La Ubosot (Sala dell’Ordinazione) è situata in prossimità della Libreria (Ho Trai).

Gli ingressi dell’edificio sono decorati con elaborate sculture in legno.

Le pareti interne sono decorate con dipinti raffiguranti scene del Ramakien (*).

(*) Il Ramakien è un poema epico ispirato al poema indiano Ramayana (stessa trama).

Il poema narra le vicende del principe Rama (rappresentazione terrena di Vishnu, una delle principali divinità della mitologia Induista), ingiustamente esiliato e privato della sua sposa, che tuttavia riconquista dopo furiosi combattimenti, unitamente al trono negato.

Molte copie del Ramakien furono distrutte durante l’invasione Birmana di Ayutthaya nel 1767.

Alla data odierna ne esistono soltanto tre copie, tra cui una risalente al 1797, scritta sotto la supervisione di Rama I.

⇒ Vedi gli altri ITINERARI DI PHITSANULOK

Guida Thailandia by VACANZETHAI Tour Operator Thailandia

TOUR OPERATOR THAILANDIA

VACANZETHAI Co. Ltd.

TAT License N.11/08291
TAX ID 0105557024688

29th Fl. The Offices at Central World
999/9 Rama I Road, Pathumwan
Bangkok 10330 Thailand