+66 (0) 89 897 0100 preventivi@vacanzethai.it

Home » Consigli di viaggio » Guidare in Thailandia | Tutto quello che dovresti sapere

Guidare in Thailandia | Tutto quello che dovresti sapere

Set 21, 2021

Stai programmando un viaggio in Thailandia ed hai intenzione di noleggiare uno scooter oppure un auto durante il tuo soggiorno in Thailandia? In questo articolo trovi tutte le informazioni e consigli per guidare in Thailandia in sicurezza e nel rispetto delle normative vigenti

Come si guida in Thailandia

In Thailandia si guida all’inglese: circolazione stradale a sinistra con sorpasso a destra.

  • Autoveicoli: è obbligatorio l’uso delle cinture di sicurezza sui sedili anteriori
  • Motocicli: è obbligatorio l’uso del casco
  • Tasso alcolemico max consentito dalla legge vigente: 0,05%.

Nota Importante: la Thailandia è tristemente famosa per l’elevato numero di incidenti stradali – e decessi – che, purtroppo, hanno coinvolto anche molti nostri connazionali. La circolazione stradale a sinistra, spesso caotica e disordinata, l’imprudenza e la pericolosità di alcune strade sono tra le cause principali degli incidenti stradali.

Patente per guidare in Thailandia

In Thailandia NON è riconosciuta la patente Italiana, quindi NON è valida per guidare in Thailandia.

Per guidare in Thailandia è richiesta la patente di guida Thailandese oppure la Patente Internazionale mod. convenzione di Ginevra 1949

La patente di guida internazionale o permesso internazionale di guida è un documento che permette di condurre per un tempo limitato veicoli in quei paesi extra UE che hanno sottoscritto delle apposite convenzioni. Nel caso specifico, la Thailandia ha sottoscritto la convenzione di Ginevra del 19.9.1949

La patente internazionale modello convenzione di Ginevra ha validità di 1 anno.

Nota Importante: contrariamente a quanto indicato nel sito ministeriale Viaggiare Sicuri, la Patente di guida Internazionale modello convenzione di Vienna del 1968 (valida 3 anni) NON è riconosciuta in Thailandia.

Come per la patente tradizionale, anche la patente internazionale abilita il conducente alla guida di determinate categorie di veicoli.

Se hai la patente B potrai richiedere la patente internazionale per guidare autoveicoli di massa complessiva non superiore a 3,5 ton, con un numero di posti a sedere non superiore ad 8, conducente escluso (come previsto dall’Art 116 del Codice della Strada)

Analogamente, se sei in possesso della patente A puoi richiedere la patente internazionale per guidare moto con cilindrata superiore a 50 cm³.

Tieni presente che il 99% degli scooter in Thailandia ha una cilindrata superiore a 50 cm³ (generalmente 110-125-150 cm³); pertanto se hai intenzione di noleggiare uno scooter in Thailandia dovrai richiedere la conversione della tua patente A.

Durante il tuo soggiorno in Thailandia, ricordati di avere sempre al seguito anche la patente Italiana. Le legge prevede infatti che il permesso internazionale di guida sia accompagnato dalla patente rilasciata dal proprio Paese.

Tours Thailandia con guida in Italiano

VACANZETHAI Tour Operator propone Tours della Thailandia con guida parlante Italiano, comprensivi di hotels e trasferimenti » clicca qui

Come richiedere la patente internazionale

La richiesta della patente internazionale va inoltrata alla Motorizzazione Civile della tua città.

Di seguito la documentazione richiesta:

  • modello TT746 opportunamente compilato (disponibile presso gli sportelli della Motorizzazione Civile o scaricabile online sul Portale dell’automobilista);
  • attestazione del versamento di € 10,20 sul c/c 9001 (bollettino prestampato disponibile presso gli uffici postali e gli uffici motorizzazione);
  • attestazione del versamento di € 16,00 sul c/c 4028 (bollettino prestampato disponibile presso gli uffici postali e gli uffici motorizzazione)
  • marca da bollo da € 16,00
  • 2 fototessera, di cui una autenticata (*)
  • copia della patente di guida in corso di validità (fronte-retro)

(*) La foto può essere autenticata direttamente allo sportello dell’Ufficio, se è l’interessato a presentare la domanda oppure presso il Comune di residenza (utile nel caso si voglia delegare qualcuno alla presentazione della domanda).

Vedi Tariffe motorizzazione per Sicilia, Valle d’Aosta e province del Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia

Al momento della consegna del documento occorre presentare la patente di guida in corso di validità.

La richiesta alla Motorizzazione Civile può essere presentata anche da una persona delegata. In tal caso la persona delegata dovrà presentare la seguente documentazione:

  • delega in carta semplice firmata dal titolare della domanda (delegante);
  • copia del documento di identità del delegante;
  • proprio documento di identità originale

I tempi per il rilascio del permesso di guita internazionale variano dai 10 ai 20 giorni. Onde evitare spiacevoli sorprese, si consiglia di inoltrare la richiesta 30-40 giorni prima della data di partenza.

Richiesta attraverso l’ACI

In alternativa, la patente internazionale può essere richiesta anche presso la sede ACI più vicina a casa tua.

In questo caso la documentazione da presentare è la seguente:

  • 2 fototessere, di cui una autenticata dal Comune di residenza;
  • patente di guida in corso di validità (fronte-retro);
  • carta d’identità;
  • codice fiscale.

Alla data attuale, la richiesta eseguita rivolgendosi all’ACI ha un costo di € 76.

Assicurazione Viaggio Thailandia

Viaggia sicuro. Guida alla scelta della migliore polizza viaggio Thailandia - Cosa valutare e quale assicurazione viaggio scegliere » clicca qui

Noleggio scooter Thailandia

Inutile giraci intorno, noleggiare uno scooter ti permette di visitare i principali itinerari in totale autonomia, soprattutto nelle località balneari.

Tuttavia bisogna fare particolare attenzione ad alcuni aspetti prima di noleggiare uno scooter in Thailandia.

Noleggio scooter Thailandia patente richiesta

In primis devi essere in possesso della patente riconosciuta dalle normative vigenti. Vedi sopra Patente per guidare in Thailandia

Come suddetto tutti gli scooter in Thailandia hanno una cilindrata superiore a 50 cm³ (generalmente compresa da 100 a 150 cm³), pertanto dovrai convertire la tua patente Italiana cat. A in patente internazionale.

Generalmente il personale dell’hotel o dell’agenzia non ti chiederà se sei abilitato alla guida dello scooter, se sei in possesso della patente Thai o Internazionale come sopra specificato.

A loro interessa beccarsi i soldi. Se poi fai un incidente sono problemi tuoi e soltanto tuoi.

Ti garantisco che, in caso d’incidente, il poliziotto di turno la prima cosa che ti chiede è “Do you have the driver license?”

Inoltre, come puoi ben immaginare, se fai un incidente con un Thai ricordati che la Polizia non sarà MAI dalla tua parte, sei in Thailandia.

Guidare in Thailandia senza permesso di guida internazionale può costare MOLTO caro. Non soltanto in termini economici. In alcuni casi è previsto il ritiro del passaporto e la detenzione in carcere.

Dove noleggiare lo scooter

Personalmente consiglio di noleggiare lo scooter direttamente tramite l’hotel in cui si pernotta.

Innanzitutto perchè l’hotel non richiede mai il passaporto per il noleggio dello scooter (hanno già una fotocopia).

Poi un hotel vive anche e soprattutto in funzione delle recensioni dei propri clienti. Se fanno una scammata puoi sempre ”minacciarli” dicendo che scrivi una recensione negativa, e ti assicuro che molto spesso funziona.

Consigli noleggio scooter Thailandia

Se decidi di noleggiare uno scooter presso una delle tante agenzie/shop presenti:

  • Quasi tutte le agenzie chiedono di consegnare il passaporto per noleggiare il mezzo. Bene, non farlo. Il passaporto è l’unico documento d’identità ufficialmente riconosciuto all’estero, senza il quale non rientri in Italia. Portati al seguito un paio di copie. Quando noleggi lo scooter mostri il passaporto originale e consegni una copia all’agenzia;
  • Non devi lasciare alcun deposito. Noleggi lo scooter per 3 giorni e paghi per 3 giorni;
  • Verifica che il mezzo sia regolarmente registrato e, soprattutto, sia coperto da adeguata polizza assicurativa con un massimale adeguato contro danni a terzi;
  • Non fermarti alla prima agenzia che trovi. Ce ne sono un sacco. Chiedi sempre a minimo 2-3 agenzie diverse prima di noleggiare lo scooter.
  • Prima di firmare il contratto fai sempre delle foto per documentare danni esistenti, mostrali al noleggiatore. Qualche agenzia cerca spesso di intascare soldi facili truffando il malcapitato turista, spesso daccordo con il poliziotto locale (che s’intasca parte del malloppo).
  • Assicurati che freni, indicatori di direzione, luci e quant’altro funzionino regolarmente;
  • Parcheggia sempre il veicolo in un posto illuminato; non lasciarlo incustodito per lungo tempo.

 

Noleggio scooter Thailandia

Consigli noleggio scooter Thailandia

Quanto costa noleggiare uno scooter in Thailandia

Il costo per noleggiare uno scooter in Thailandia dipende da vari fattori:

  • tipo di scooter;
  • durata del noleggio (1 giorno, 1 settimana, 1 mese);
  • periodo (alta stagione, bassa stagione);
  • località (noleggiare uno scooter nelle principali localita turistiche ha un costo sensibilmente maggiore).

Come suddetto, non fermarti alla prima agenzia che trovi. Chiedi quanto costa noleggiare uno scooter direttamente alla reception dell’hotel in cui pernotti; fai una passeggiata e chiedi ad un paio di agenzie situate nelle vicinanze dell’hotel.

Se la differenza è minima noleggialo direttamente in hotel; meno sbatti e, soprattutto, l’hotel fa spesso da garante (non è richiesto il passaporto per il noleggio).

Diciamo che in linea generale uno scooter costa 250-500 Thai Baht al giorno (circa 6-12 Euro/giorno). Se lo noleggi per 4-5 giorni potete chiedere uno sconto.

Se hai intenzione di noleggiarlo per un mese il costo scende a 4-5,000 Thai Baht (100-120 Euro/mese).

Dispute in caso di furto o incidente

Si rammenta che normalmente nelle dispute tra locali e stranieri la polizia difficilmente prenderá in dovuta considerazione le rimostranze dello straniero. Contro un rapporto di polizia sfavorevole, normalmente poco si puó fare.

Si consiglia quindi, soprattutto per le piccole liti e soprattutto nelle zone turistiche, di cercare sempre una soluzione amichevole della controversia evitando se possibile di coinvolgere la polizia.

Se si finisce sotto processo, indipendentemente dalla colpevolezza o meno e indipendentemente dalla gravità del fatto di cui si e accusati, il rischio è quello di trascorrere periodi anche molto lunghi in attesa di giudizio e con il divieto di lasciare la Thailandia.

Ospedali e Assicurazione Sanitaria

Per un viaggio in Thailandia – a maggior ragione se hai intenzione di noleggiare uno scooter – é assolutamente raccomandato munirsi di assicurazione sanitaria con massimale adeguato (a partire da 200.000 Euro) e che includa tra i servizi previsti il rimpatrio sanitario accompagnato dal medico.

Ti ricordo che in Thailandia gli ospedali di buon livello sono privati ed a pagamento. Questo significa che, in caso d’incidente e/o ricovero ospedaliero le spese mediche relative possono essere molto alte, talvolta più dei soldi spesi per il soggiorno!

Per maggiori informazioni leggi il nostro articolo Assicurazione Viaggio Thailandia | Quale scegliere

Offerte Voli Thailandia

Trova le migliori offerte voli Thailandia presenti nel web e prenota online. Prenotazione facile, veloce e sicura » clicca qui

Condividi questa pagina


RELATED POSTS

Assicurazione Viaggio Thailandia

Viaggia sicuro. Guida alla scelta della migliore polizza viaggio Thailandia - Come valutare e quale assicurazione viaggio scegliere

VACANZETHAI TOUR OPERATOR by Never Ending Asia Co. Ltd.

TAT License N.14/02613 - ATTA Member N.03211

10/95 The Trendy Building, Sukhumvit 13, Klong Toei Nua, Wattana, Bangkok 10110 THAILAND

Email: preventivi@vacanzethai.it
Mobile: +66 (0) 898 970 100 (anche WhatsApp) | Ufficio: +66 (0) 2009 1897

2021 © Tutti i diritti sono riservati. Termini e Condizioni di utilizzo del presente sito web

error: Content is protected !!
×

Ciao!

Benvenuto/Benvenuta nel sito ufficiale di VACANZETHAI. Puoi contattarmi direttamente via WhatsApp cliccando l'icona qui sotto.

×