pixel

Bangkok Thailandia

Cosa vedere a Bangkok


INFO GENERALI

Capitale della Thailandia

Bangkok, capitale della Thailandia, è situata ad una latitudine di circa 14° a nord dell’equatore, sulla pianura alluvionale del fiume Chao Phraya, in prossimità della foce (Thailandia Centrale).

(*) Bangkok è la capitale con il nome ufficiale più lungo del mondo: “Krung Thep Mahanakon Amon Rattanakosin Mahinthara Yuthaya Mahadilok Phop Noppharat Ratchathani Burirom Udomratchanowet Mahasathan Amon Phiman Awatan Sathit Sakkathattiya Witsanukam Prasit”. Semplicemente Krung Thep per i Thailandesi.

Con una popolazione censita di circa 9 milioni di abitanti (anche se stime non ufficiali parlano di quasi 13 milioni di abitanti) Bangkok è da considerarsi la capitale della Thailandia in senso assoluto. Essa, infatti, domina tutte le attività politiche, economiche, religiose e sociali del Paese.

Se la grandiosità dell’aeroporto internazionale Suvarnabhumi (BKK) sarà la prima cosa che potrete ammirare al vostro arrivo a Bangkok, la seconda cosa che vi impressionerà, ma in negativo, sarà il traffico.

Alcune importanti infrastrutture realizzate per incentivare il trasporto pubblico – Skytrain (BTS), Airport Link e Metropolitana (MRT) in primis – hanno parzialmente migliorato la situazione. Tuttavia, nelle ore di punta, le principali arterie cittadine sono sistematicamente congestionate dal traffico.

Bangkok è rinomata per i suoi grandiosi shopping-center: Siam Paragon, MBK, Central, Phantip Plaza per lo shopping IT, e molti altri ancora…

Le zone più conosciute di Bangkok sono SiamSilomKhao San RoadSukhumvit ed il Lumphini Park, area verde nel centro della metropoli. Patpong e Nana, rappresentano la parte trasgressiva della capitale, con discoteche, sale massaggi e go-go bar.


CENNI STORICI

Storia di Bangkok

Il ruolo di Bangkok nella storia Thailandese fu tutto sommato marginale, sfiorata soltanto dagli innumerevoli traffici commerciali lungo il Chao Phraya, collegamento naturale tra Il Regno di Ayutthaya e «…il mondo al di là dei mari».

La storia di Bangkok ha inizio nel XVI secolo, quando re Phrayai (1534-1546) ordinò la realizzazione di un canale per accorciare il tragitto che separava Ayutthaya, capitale del regno, ed il mare.

Lungo il Chao Phraya sorsero due uffici postali al servizio di Ayutthaya: sulla sponda occidentale sorse Thonburi, sulla sponda orientale sorse Bangkok.

I Birmani, nemici storici assieme ai Khmer, che per decenni avevano mirato alle ricchezze di Ayutthaya, sferrarono un esercito dopo l’altro all’assalto della città.

Nel 1767 le truppe dell’Impero Birmanola saccheggiarono e devastarono Ayutthaya. In meno di 24 ore la capitale fu rasa al suolo.

Il comandante dell’esercito Siamese, Phaya Taksin, scelse Thonburi come nuovo quartier generale (fondando quello che viene definito il Regno di Thonburi).

Taksin riorganizzó l’esercito e rinforzó la figura del re-guerriero, figura progressivamente decaduta durante il Regno di Ayutthaya.

Per oltre 15 anni il territorio Thailandese fu investito da furiosi combattimenti contro gli eserciti Birmani, Vietnamiti e Laotiani.

Nel 1780 il comandante Phaya Taksin aveva conquistato più territori di quanti ne aveva Ayutthaya in passato.

Bangkok capitale del regno

Nel 1782 Taksin fu assassinato dai suoi due generali piú fidati: Bunma e Thongduang. Quest’ultimo, sostenuto dalla nobiltá Siamese, fu proclamato nuovo sovrano del regno con il nominativo Phra Phutthayotfa Chulalok.

Nei secoli a seguire, Re Vajiravuch (Rama VI, 1910-1925), semplificherà il nominativo di ogni membro della dinastia reale ponendo l’appellativo di Rama (*).

(*) Rama è il protagonista del Ramakien, versione Thailandese del Ramayana Indiano, il principale poema epico della religione Induista che racconta le gesta di Rama, sovrano leale e guerriero valoroso, rappresentazione terrena di Vishnu (una delle principali divinità della mitologia Induista).

Il sovrano Phuitthayofta Chulaok é pertanto conosciuto come Rama I (1782-1809), fondatore della dinastia reale Chakri.

Rama I decise di realizzare la nuova capitale sull’Isola di Rattanakosin, situata lungo la sponda orientale del Chao Phraya, di fronte a Thonburi (*).

(*) Lungo la sponda orientale del Chao Phraya, proprio dove oggi sorge il Grand Palace, c’era un villaggio di contadini denominato Bang Makok.

Fondato da una comunità Cinese nel corso del XIII secolo, il villaggio fu denominato Bang Makok. Tale nominativo deriva dal fatto che l’area circostante era caratterizzata da numerose piante di Makok (Prugne). Bangkok è un’abbreviazione di Bang Makok.

Con la realizzazione del Palazzo Reale, la comunità Cinese fu trasferita un paio di km a sud (attuale Chinatown).

Il 6 Aprile 1782, Krung Thep Maha Nakhon (Bangkok) fu proclamata nuova capitale del regno.


CLIMA

Quando visitare Bangkok

Qual’è il miglior periodo per visitare Bangkok? La capitale della Thailandia ha un clima tropicale di tipo monsonico: caldo umido tutto l’anno con un tasso di umidità sempre piuttosto elevato. A causa della ridotta escursione termica giornaliera, Bangkok è una della città più calde al mondo!

Anche Bangkok, come gran parte della Thailandia, rientra nella fascia climatica denominata “Clima della Savana” (Koppel). Quest’ultima è caratterizzata da 2 stagioni ben distinte:

  • La stagione delle piogge (monsone occidentale), nel periodo compreso da Maggio a Ottobre, con 10-15 giorni piovosi al mese;
  • La stagione secca, da Novembre a fine Aprile, con precipitazioni ridotte ai minimi termini;

Le temperature massime si registrano nei mesi di Marzo-Aprile-Maggio (35-36°C), mentre da Novembre a Febbraio si registrano le temperature minime (24-25°C). Settembre ed Ottobre sono i mesi più piovosi dell’anno.

Il periodo migliore per visitare Bangkok è compreso da Novembre a Febbraio.

⇒ Per maggiori informazioni vedi Clima Thailandia


ITINERARI & ESCURSIONI

Cosa vedere a Bangkok

COSA VEDERE A BANGKOK – La capitale Thailandese annovera numerosi itinerari di interesse storico-culturale. Si elencano di seguito i principali.

Il Palazzo Reale

Il Palazzo Reale di Bangkok è la residenza ufficiale dei sovrani di Thailandia dal 1785. Il complesso comprende il Wat Phra Kaew, il tempio più importante della Thailandia. La struttura, infatti, custodisce il Buddha di Smeraldo, l’immagine sacra più venerata del regno.

Wat Pho

Situato nelle vicinanze del Palazzo Reale, il Wat Pho è il tempio più grande ed antico di Bangkok. La Viharn principale del complesso custodisce il Phra Phutta Saiyat, una enorme immagine del Buddha sdraiato, alta 15 metri, con una lunghezza di ben 46 metri! Il Wat Pho, infatti, è denominato “Il Tempio del Buddha Sdraiato”.

Wat Arun

Wat Arun è situato in loc. Thonburi, lungo la sponda occidentale del Chao Phraya. Caratterizzato da una Prang in stile Khmer alta ben 86 metri, Wat Arun rappresenta uno dei templi più importanti ed antichi del regno. Il nominativo del tempio deriva da “Aruna”, il dio del sole nascente dell’Induismo. Wat Arun è infatti denominato “Il Tempio dell’Aurora”.

Wat Benchamabophit

Ultimato agli inizi del XX secolo, Wat Benchamabophit è un “Tempio Reale di Prima Classe” associato a Rama V (1868-1910). Caratterizzato da uno stile tipicamente europeo dell’epoca (non e presente alcuna chedi), il complesso fu realizzato con largo utilizzo di Marmo di Carrara, importato appositamente dall’Italia. Proprio per tale motivo il Wat Benchamabophit è denominato infatti il “Tempio di Marmo

Wat Suthat

Wat Suthat è denominato “Il Tempio del Dondolo Gigante”. Tale nominativo deriva dall’enorme struttura a “forma di dondolo” situata di fronte all’ingresso principale del complesso. La Viharn – Sala dell’Assemblea – del Wat Suthat custodisce il Phra Buddha Shakyamuni, statua in bronzo del Buddha alta 8 metri, risalente al XIII secolo (Regno di Sukhothai).

Wat Traimit

Situato a Chinatown, Wat Traimit custodisce il Phra Phutta Maha Suwan Patimakonuna, una imponente statua del Buddha in oro massiccio. Quest’ultima, alta 5 metri, con un peso di circa 5,500 kg, rappresenta la statua del Buddha in oro massiccio più grande del mondo! Wat Traimit è infatti denominato “Il Tempio del Buddha d’Oro”

Wat Saket Bangkok

Wat Saket

Fondato durante il Regno di Ayutthaya (1350-1767), Wat Saket è caratterizzato da un rilievo artificiale denominato con un’altezza di circa 80 metri slm denominato “Golden Mount” (La Montagna d’Oro), alla sommità del quale si trova la chedi principale del complesso.

Loha Prasat Bangkok

Loha Prasat

Situata all’interno del Wat Ratchanatdaram, Loha Prasat è una spettacolare struttura metallica con un’altezza di 36 metri, costituita da 37 spire dorate raffiguranti le 37 virtù necessarie per il raggiungimento dell’Illuminazione. Loha Prasat è denominata “Il Castello d’Acciaio”.

Chiesa di Santa Cruz Bangkok

La Chiesa di Santa Cruz

La Chiesa di Santa Cruz è situata a Thonburi, lungo la sponda occidentale del Chao Phraya, a soli 700 mt. dal Wat Arun. Edificata dalla comunità portoghese agli inizi del XVI (1516), la chiesa fu completamente ristrutturata agli inizi del XX secolo da due architetti italiani, Annibale Rigotti e Mario Tamagno.

Il Chao Phraya ed i canali di Bangkok

Il Chao Phraya ed i Canali di Bangkok

Denominato “Il Fiume dei Re”, il Chao Phraya ha rappresentato per secoli la principale via di comunicazione e trasporto del regno. Ayutthaya, l’antica capitale, fu realizzata lungo il corso del fiume, a cui seguì Bangkok nel 1782. Tutt’oggi, quotidianamente più di 50,000 persone si spostano lungo il Chao Phraya ed i numerosi canali – klong – che caratterizzano la capitale (soprannominata “La Venezia d’Oriente”).

Museo delle Lance Reali Bangkok

Il Museo delle Lance Reali

Il Museo delle Lance Reali è situato a Thonburi, lungo il canale Bangkok Noi. Il museo custodisce 8 imbarcazioni storiche appartenenti alla Famiglia Reale, alla data odierna utilizzate soltanto in occasione di cerimonie ufficiali. Realizzate da un unico tronco di Teak, le imbarcazioni sono caratterizzate da una prua finemente decorata, raffigurante una figura mitologica della religione Induista o Buddhista.

Residenza Jim Thompson Bangkok

La Residenza di Jim Thompson

La Residenza di Jim Thompson è in realtà un complesso costituito da 6 fabbricati in legno realizzati in tipico stile Thai. Denominato “Il Re della Seta”, Jim Thompson (1906-1967) creò una vera e propria industria basata sulla produzione della seta Thailandese. La sua residenza a Bangkok divenne nel corso degli anni un vero e proprio museo con una collezione di oggetti d’arte ed antiquariato vari.

Khao San Road Bangkok

Khao San Road

Khao San Road, situata nel cuore di Bangkok, rappresenta una meta imperdibile per i giovani (e meno giovani) turisti che si apprestano a scoprire la capitale per la prima volta. Punto di riferimento per tutti i “backpackers”, Khao San Road offre numerosi bars e locali, oltre a numerose sistemazioni budget-friendly.

Escursioni da Bangkok

Oltre ai numerosi itinerari cittadini, Bangkok rappresenta il punto di partenza ideale per diverse escursioni giornaliere alla scoperta di alcuni delle principali destinazioni turistiche della Thailandia. Si elencano di seguito le principali:

Ayutthaya Historical Park

Ayutthaya Historical Park

Con un’area di oltre 289 ettari, Ayutthaya Historical Park comprende le rovine di oltre 300 templi e palazzi dell’antica capitale di uno degli imperi più vasti e ricchi del sud-est asiatico (Regno di Ayutthaya, 1350-1767). Un patrimonio d’inestimabile valore, riconosciuto ufficialmente dall’UNESCO nel 1991.

Summer Palace Bang Pa-In

Summer Palace Bang Pa-In

La Residenza Reale di Bang Pa-In, denominata “Summer Palace” (La Residenza Reale Estiva), è situata lungo il corso del Chao Phraya, 20km a sud di Ayutthaya. Utilizzato saltuariamente dalla Familgia Reale, il complesso comprende vari edifici, realizzati con stili architettonici diversi, immersi in uno splendido parco.

Mercato della Ferrovia di Mae Klong

Il Mercato della Ferrovia di Mae Klong

Il mercato di Mae Khlong, meglio conosciuto come “Il Mercato della Ferrovia”  è situato in provincia di Samut Songhkram, 85km ad ovest di Bangkok. Tale denominazione deriva dal fatto che il mercato e caratterizzato da centinaia di bancherelle disposte lungo i binari di una linea ferroviaria locale. Durante il lento passaggio del treno, i venditori spostano frettolosamente i loro prodotti come se niente fosse.

Mercato Galleggiante di Damnoen Saduak

Il Mercato Galleggiante di Damnoen Saduak

Il Mercato Galleggiante di Damnoen Saduak è uno degli itinerari turistici più famosi della Thailandia. Il mercato si svolge nel distretto di Damnoen Saduak (provincia di Ratchaburi), lungo il canale omonimo. Ogni mattina, centinaia di persone convergono in questo tratto del canale a bordo delle tipiche imbarcazioni leggere thailandesi per vendere i propri prodotti, in particolare frutta e verdura.

Sampran Riverside

Sampran Riverside

Sampran Riverside è un complesso turistico situato in provincia di Ratchaburi, circa 50km ad ovest di Bangkok. La struttura propone diverse attività eco-culturali: dalla produzione di oggetti tipici dell’artigianato locale alla preparazione di pietanze tipiche della cucina Thai.

Phra Pathom Chedi Nakhon Pathom

Phra Pathom Chedi

Phra Pathom Chedi è un Tempio Reale di Prima Classe situato in centro a Nakhon Pathom, circa 50km ad ovest di Bangkok. Con un altezza di ben 127 metri (ed un diametro alla base di ben 75 metri) la Phra Pathom Chedi rappresenta la chedi più alta e più antica del regno. Ultimata nel 1870, la chedi attuale fu costruita conglobando al suo interno la chedi originale, risalente al X secolo a.C.

Sanam Chandra Palace Nakhon Pathom

Sanam Chandra Palace

Situato in centro Nakhon Pathom, Sanam Chandra Palace è uno splendido complesso commissionato agli inizi del XX secolo dal principe Principe Vajiravudh, successivamente proclamato sovrano del regno con l’appellativo di Rama VI (1910-1925).


VISITARE BANGKOK

Bangkok cosa vedere in 2 giorni

BANGKOK COSA VEDERE IN 2 GIORNI – Considerato che nella maggior parte dei casi Bangkok rappresenta una tappa piuttosto veloce(2-3 notti), una delle domande che spesso i nostri Clienti ci pongono è cosa vedere a Bangkok in 2 giorni?

Come abbiamo visto, Bangkok annovera numerosi itinerari e punti d’interesse per il visitatore, tuttavia, se si hanno soltanto due giorni a disposizione per la visita della capitale, bisogna ottimizzare il tempo disponibile e concentrarsi sulla visita di quello che possono essere considerati i principali itinerari.

Il Palazzo Reale Bangkok

La prima giornata può essere dedicata alla visita di alcuni dei principali templi di Bangkok, la maggior parte dei quali sono situati nell’isola di Rattankosin, area che puo essere considerata il “centro storico” della capitale.

In primis, quindi, visiteremo il Palazzo Reale, la residenza ufficiale dei sovrani del regno, grandioso complesso che include il Wat Phra Kaew, meglio conosciuto come “Il Tempio del Buddha di Smeraldo”.

I Templi di Bangkok

Proseguiremo con la visita del Wat Pho, il tempio piu grande ad antico della capitale, famoso per l’enorme Buddha reclinato e per la rinomata Scuola di Medicina Tradizionale e Massaggio Thailandese.

Prossima tappa Thonburi, località situata lungo la sponda occidentale del Chao Phraya, di fronte all’isola di Rattanakosin, per la visita del Wat Arun, meglio conosciuto come “Il Tempio dell’Aurora”, antico complesso templare caratterizzato da una enorme Prang (chedi realizzata con uno stile architettonico tipicamente Khmer).

I templi sopra indicati rappresentano quello che possono essere definiti gli “itinerari da vedere” della capitale.

Se avete tempo e voglia comunque vale la pena visitare anche altri templi di Bangkok, tra cui lo splendido Wat Benchamabophit (Il Tempio di Marmo), il Wat Saket ed il Wat Traimit, tempio situato a Chinatown che custodisce una statua del Buddha realizzata in oro massiccio, considerata la piu grande al mondo (5 metri in altezza ed un peso complessivo di circa 5,500 kg).

I Mercati di Bangkok

Il secondo giorno a Bangkok puo essere dedicato alla visita dei tradizionali e colorati mercati Thailandesi. Tra questi, il piu famoso e sicuramente il Mercato Galleggiante di Damnoen Saduak, situato alla perifieria di Bangkok (circa un’ora di auto).

Durante il tragitto e possibile fare una sosta presso un altro caratteristico mercato locale: il Mercato della Ferrovia di Mae Klong, situato a breve distanza dal mercato di Damnoen Saduak.

Ayutthaya, l’antica capitale

Una valida alternativa ai tradizionali e colorati mercati Thailandesi è rappresentata dall’Ayutthaya Historical Park, sito archeologico con le rovine di oltre 300 templi e palazzi dell’antica capitale del regno, raggiungibile da Bangkok in circa un’ora di auto.

Prima o dopo la visita del Parco Storico di Ayutthaya, è possibile visitare lo splendido Summer Palace, residenza reale situata nel distretto di Bang Pa-In, 20km a sud di Ayutthaya.

Tenete presente che il rientro a Bangkok può essere eseguito anche per via fluviale: circa 2 ore di navigazione lungo il corso del Chao Phraya a bordo di una confortevole imbarcazione (con pranzo a bordo).

Bangkok cosa vedere in 2 giorni? Avete l’imbarazzo della scelta: dal Palazzo Reale al Wat Pho, dal Wat Arun a Chinatown. Visitare Bangkok è un’esperienza unica, indimenticabile. 

Guida Thailandia by VACANZETHAI Tour Operator Thailandia

TOUR OPERATOR THAILANDIA

VACANZETHAI Co. Ltd.

TAT License N.11/09571
TAX ID 0105557024688

10/95 The Trendy Building 6th Fl.
Sukhumvit 13, Klong Toei,
Bangkok 10110 THAILAND